Trainer per lo studio di semiconduttori

Trainer per lo studio di semiconduttori


cod. prodotto MEPA: SIAD-EV-ELBA05
IVA esclusa
La scheda MCM3/EV esamina i dispositivi a semiconduttore di base e le loro applicazioni più comuni. È parte del Sistema di Elettronica Pratica Interattiva IPES e funziona sia in modalità standard, utilizzando interruttori a bordo e il manuale cartaceo, che computerizzata.

In quest’ultimo caso, attraverso un’unità di controllo opzionale, viene utilizzata la versione software del manuale che può inserire automaticamente variazioni circuitali e guasti permettendo lo svolgimento delle lezioni anche senza assistenza del docente. Include componenti elettronici premontati suddivisi in blocchi circuitali da interconnettere e modificare con ponticelli e cavetti.

Richiedi preventivo per questo prodotto

Programma di formazione

  • Introduzione ai semiconduttori: meccanismo di conducibilità, drogaggio dei semiconduttori, portatori di carica maggioritari e minoritari
  • La giunzione P-N: correnti di diffusione, di campo e barriera di potenziale
  • Giunzione P-N polarizzata direttamente e inversamente
  • Effetto valanga
  • Effetto Zener
  • Caratteristiche del diodo: conduzione diretta ed inversa, corrente nel diodo in funzione della tensione applicata, rilievo della caratteristica volt-amperometrica
  • Raddrizzatori: a presa centrale, a doppia semionda, a ponte di Graetz
  • Filtri di livellamento: filtro capacitivo, Induttivo, LC, CLC e CRC
  • Duplicatore di tensione
  • Circuiti limitatori: prove a vuoto e a carico
  • Circuiti di fissaggio
  • Diodo Zener, resistenza differenziale, stabilizzazione di tensione al variare del carico, stabilizzazione della tensione di uscita al variare della tensione di ingresso
  • Transistor UJT: generatore di onda triangolare e di onda quadra
  • PUT: applicazioni del PUT, circuito divisore di frequenza
  • SCR: corrente di mantenimento IH, innesco e spegnimento tramite collegamento anodo-gate e anodo-catodo, caratteristiche d’innesco
  • DIAC e TRIAC: caratteristica del DIAC, generatore di impulsi, conduzione bidirezionale del TRIAC
  • Specifiche tecniche
    • Punti di test e di interconnessione Ø 2 mm
    • Modifiche rapide ai circuiti tramite jumpers
    • Simulazione guasti
    • Connettore a 37-pin per il collegamento all’unità di controllo
    • Connettore ad 8 vie per la connessione all’unità di alimentazione
    • Circuito stampato con trattamento protettivo e sinottico serigrafato
    • Alimentazione: ±12 Vcc – 0.5A, 1,3÷24Vcc – 0÷2A var., 2x24Vca – 0,5A
    • Peso 1 kg
    • Dimensioni 386 x 248 x 60 mm
  • Incluso
  • MANUALE STUDENTE (Teoria e esercizi)
  • MANUALE DOCENTE (Schemi elettrici e soluzioni esercizi)